Polaroid: il leggendario Longines "3 Tacche"

Scritto da:IWS Team|

Chi decide di cominciare una collezione in ambito vintage non può non considerare il Longines “3 tacche”, ad oggi tra gli orologi più in voga se si cerca un segnatempo d’epoca di grande qualità, senza andare su marchi come Rolex, Patek Philippe e Vacheron Constantin.

Foto di Bloomberg

Ideato e prodotto negli anni ’30 dalla casa di St. Imier, ha due caratteristiche tecniche particolari che lo rendono vincente: una cassa in acciaio impermeabile e un quadrante semplice e leggibile in qualsiasi situazione.

Questi due piccoli elementi sono dettati dall’obiettivo di creare un orologio per per persone attive, che si sposò facilmente con un uso militare, visto l’imminente arrivo della Seconda Guerra Mondiale al momento della progettazione.

Foto di Phillips

Il nome deriva proprio dalla presenza di 3 tacche, scavate nel fondello per permettere l’uso di una chiave di apertura e chiusura.

Grazie ad esso ed a una corona di carica bombata, l’orologio garantiva l’impermeabilità (cosa non scontata in quegli anni) che rimase un grosso differenziale competitivo nella storia dell’orologeria vintage.


Longines ha prodotto, a cavallo tra gli anni ’30 e ’40, due tipi di fondelli

Benché entrambi presentino le iconiche tre tacche, su uno vediamo tacche lunghe (nella foto, a sinistra) e sull’altro invece tacche corte (a destra).


La prima versione, con cassa da 30mm

Più semplice da trovare sul mercato, ma non per questo meno ricercata, la prima versione si presenta con cassa in acciaio e diametro di 30mm, 15mm alle anse.

Un po’ fuori misura per i nostri tempi, rimane comunque un gioiello sotto tutti i punti di vista, soprattutto nelle configurazioni più rare, come quella nella fotografia sovrastante.

Foto di Stefano Franceschetti

Per questi segnatempo di taglia “boy” i prezzi arrivano spesso a superare i 1.000 € se stato di conservazione e rarità si incontrano.

Esiste una versione più rara da 32mm

Quest’ultima è stata prodotta per pochissimo tempo intorno al 1940 e monta il raro calibro 23m. La cassa è sempre in acciaio, questa volta con un diametro di 32mm.

E’ possibile trovare questo modello tra i 1.000 e i 2.000 euro.
(La forte variabilità del prezzo, come sempre, è in stretta correlazione con condizioni e quadrante).


La seconda versione, con cassa da 35mm

Monta il famoso calibro 12.68 Z o N ed è la versione più rara e ricercata dai collezionisti, che raggiunge ormai quotazioni tra i 4.000 e i 7.000 euro.

Nella fotografia potete vedere il confronto tra le due varianti, una con cassa da 35mm e l’altra con cassa da 25mm.


La versione femminile

Oltre le versioni precedenti, a metà degli anni 40 viene prodotta una versione chiamata “Lady Officer” dedicata al polso femminile con una grandezza di soli 25mm(circa).

Questa variante, probabilmente la più rara tra i vari modelli solo tempo, è molto meno apprezzata e collezionata dal mercato ma rappresenta ugualmente bene il suo periodo, mantenendo una qualità eccelsa come i suoi parenti con misure più generose.

Foto di Vintage Time Amsterdam

I cronografi

Oltre alle classiche configurazioni solo tempo, questa cassa è stata usata anche su alcuni cronografi animati dal leggendario movimento 13ZN, che merita un articolo tutto per sé.

È proprio questa versione, apparsa spesso alle aste, ad essere la più richiesta dai collezionisti, vista la sua enorme rarità e l’importanza del calibro montato.

I prezzi per questi cronografi sono ormai alle stelle, con cifre che spaziano sopra i 30.000 euro.
Nelle foto sottostanti trovate tre pezzi battuti all’asta da Phillips per cifre che partono dai 32.500 fino a giungere i 93.00 Franchi (rispettivamente circa 29.000 e 83.000 euro circa).


Il mercato e le aste

In questi ultimi anni, il Tre Tacche è stato uno degli orologi che più hanno incrementato il loro valore, specie se si guarda ai cronografi.

Fotografia di @plymouth.hemi.1971

Fino a cinque anni fa infatti, le versioni solo tempo erano considerate addirittura gli esempi perfetti per approcciarsi al mondo dell’alta orologeria. Oggi invece la notorietà di Longines ed in particolare di questi pezzi è cresciuta notevolmente, portando il Tre Tacche a prezzi esorbitanti, sul mercato ma soprattutto alle aste.

Sono proprio quest’ultime, alla luce degli incredibili risultati raggiunti, ad aver dato una vera e propria spinta al collezionismo di questo modello e della maison in generale.

Per fare qualche esempio, oltre ai tre cronografi di cui sopra, l’esemplare nella seconda foto a partire dall’alto è stato venduto a circa 7.000 euro.

Per chiunque intenda approcciarsi al collezionismo di questo segnatempo, il nostro consiglio è fare attenzione all’originalità

Raccomandiamo di fare attenzione ad ogni componente dell’orologio che esaminate, in particolare al quadrante ed alla cassa, soprattutto quando si parla categorie richieste come in questo caso. Numerosi sono i falsi, gli assemblaggi ed i ritocchi, spesso venduti senza menzionare nessuna di queste cose.

I prezzi da noi indicati nell’articolo come quotazioni rispondono per scelta ai prezzi di mercato e non alle cifre raggiunte in asta.

È proprio grazie a questi oggetti, prodotti ormai quasi 80 anni fa, che riusciamo oggi a carpire la qualità, il design e la robustezza che hanno caratterizzato una maison speciale come Longines.

I Tre Tacche sono e rimangono tra gli orologi dal più grande fascino e affidabilità, che hanno rappresentato una sicurezza anche per pionieri come Charles Lindbergh e Philip Van Horn Weems (personaggi molto famosi nel mondo dell’aviazione).

Autore

Team Italian Watch Spotter
Team Italian Watch Spotter
Back to top