Rolex King Midas, un Re dimenticato

Scritto da:IWS Team|

Lo abbiamo visto su The Weeknd, ma il Rolex King Midas ha origini molto più “antiche”, con un tratto in comune con Nautilus e Royal Oak.


La storia del Rolex King Midas

Quando l’orologio diventa leggenda, non serve molto per descriverlo. Volete sapere esattamente quanto?
Beh… Cinque lettere possono bastare.
Rolex… cinque! Genta… cinque! Midas… cinque!

Correva l’anno 1964 e Rolex era nel bel mezzo di una trasformazione che segnerà la vita di tutti noi: dalla manifattura che realizzava strumenti tecnici destinati a cronometrare le imprese sportive più estreme, i segnatempo Rolex iniziavano a comparire sui polsi degli uomini più illustri e celebri del mondo intero.

Che si parli di Submariner, l’orologio di James Bond, o di Day-Date, il “Presidente”, Rolex è sulla bocca di tutti e sul polso di un pubblico sempre crescente.

Eppure, in quell’anno, c’è un modello di cui quasi nessuno parla. Ed è esattamente ciò che Rolex voleva: ci riferiamo al King Midas ref. 9360, prodotto in soli mille esemplari, ognuno ricavato da un lingotto d’oro massiccio.

Un orologio che non è mai stato destinato al grande pubblico, bensì all’élite più selezionata, capace di apprezzare quello che all’epoca era l’orologio in oro più pesante e costoso del mondo, disegnato dalla penna del designer d’orologi destinato a diventare il Re del settore: esattamente, parliamo di Gerald Genta.

Risultati immagini per rolex midas clasp

Caratteristiche

Vi aspettate i tratti distintivi di Rolex, per cui tutti amiamo i suoi modelli? Peccato: non li troverete.
Niente bracciale Jubilee, niente lente cyclops o corona twin-lock. Che questo non sia il classico Rolex nato per il grande pubblico sembra abbastanza chiaro.

Potremmo parlare di “acquired taste”, come direbbero gli inglesi, un “gusto acquisito”, qualcosa che va raffinato col tempo.

Disteso sul fianco della sua cassa asimmetrica, notiamo come il design richiami la sagoma architettonica del Partenone di Atene, con il bracciale che ne riprende le grosse colonne.

La corona di carica, unica di questo modello, vuole simboleggiare il sole che domina la sommità dell’Olimpo, casa delle divinità greche.

A fiancheggiare la corona, l’incisione “KING MIDAS”.

Risultati immagini per rolex midas side

La scelta di questa curiosa forma non è casuale: secondo la leggenda, Mida, mitico Re della Frigia, ottenne da Dioniso il dono di trasformare in oro tutto quel che toccava con la mano sinistra.
Da qui la scelta di creare un orologio da indossare sul polso destro, con la corona dunque a sinistra, in onore del mito.

Considerevole il peso, compreso tra 150 e 200 grammi a seconda dell’edizione (oltre al King da uomo, era disponibile il Queen da signore e il Princess per polsi ancor più fini), per delle dimensioni tutto sommato contenute. Per il King Midas, il punto massimo della cassa misura 27.5 mm per appena 5 mm di spessore.

Una tale sottigliezza è merito del calibro 650, 18 rubini rodiato, a carica manuale.
Nessuna complicazione: oltre a logo e lancette di ore e minuti, sul quadrante troviamo solamente la scritta greca “ΜΙΔAΣ“, “Midas”, il tutto protetto dall’avanguardistico vetro zaffiro. Una scelta non così strana per il Re del listino Rolex.

Nato come linea indipendente, il Midas ebbe poi una discreta diffusione.

Questo portò alla decisione di riproporre un numero limitato di esemplari negli anni ’70 sotto la referenza 3580.Successivamente, le linee del Midas verranno riprese per alcuni modelli della linea Cellini, con speciali cinturini sagomati in pelle o lavorazioni della cassa alla moda per l’epoca.


Credits: timeline.watch & @morillo55

Il pubblico

Se il Day-Date è l’orologio dei Presidenti, il King Midas è l’orologio dei Re.
E negli anni ’60, il Re era solo lui: Elvis Presley.

Amante della stravaganza e dell’eccesso, quale regalo migliore di un King Midas potevano scegliere gli organizzatori del “The Houston Livestock Show” per omaggiare il Re del Rock&Roll dopo sei serate di fila di “tutto esaurito” nel 1970?
Numero 313, Elvis gradì molto il regalo, tanto che è possibile trovare diverse foto che lo ritraggono con indosso il Rolex King Midas.

Credits: The Wonder of Elvis – Altervista

Si dice non lo togliesse neanche per fare il bagno e non stentiamo a crederlo, vista l’ossidazione del quadrante (la cassa non è Oyster e il cristallo non è sigillato).
Per chi fosse curioso di vedere dal vivo questo gioiello, lo trova esposto nella dimora di Graceland a Memphis, Tennessee, all’interno della collezione di oggetti appartenuti ad Elvis.

Altro colosso ad indossare un Midas era il mitico John Wayne, soprannominato “Duca” del grande schermo.
Non sono molte le informazioni riguardo il suo specifico esemplare, sempre indossato con discrezione – per quanto discreto possa essere un Midas – che sappiamo però essere il numero 557.

Venduto nel corso di un’asta di oggetti privati appartenuti a John Wayne nel 2011, ha realizzato un prezzo di $26,290.

Risultati immagini per john wayne rolex midas

Il Rolex King Midas oggi

Nel corso della storia, il Rolex King Midas ha sempre mantenuto il profilo che il brand desiderava, restando un orologio di nicchia, apprezzato solamente dai polsi più raffinati ed eclettici.
Questo ha permesso che il mercato non impennasse verso cifre eccessivamente alte, tanto che oggi un King Midas vero e proprio può essere trovato (dopo un po’ di ricerche) per prezzi che oscillano fra 9.000 e 12.000 € a seconda delle condizioni e del corredo.
Se invece cercate le forme del King Midas in un modello Rolex Cellini, i prezzi si attestano intorno ai 3.500€.

In conclusione, il Rolex King Midas non è un orologio sicuramente per tutti. È simbolo di esagerazione, di ecletticità, di unicità… ma senza per forza sacrificare la sobrietà e la discrezione, a modo suo.
Non è forse un orologio da tutti i giorni, ma a parer nostro, è senza dubbio un pezzo di storia degno di un posto d’onore nelle collezioni più ricercate ed esuberanti. E poi chissà, forse è destinato a diventare un grande classico nel futuro.

Voi che ne pensate? Conoscevate già la storia del Rolex King Midas? Lo comprereste?
Fateci sapere le vostre opinioni nei commenti!

Immagine di copertina presa da: Bob’s Watches

Autore

IWS Team
Team Italian Watch Spotter
Team Italian Watch Spotter

Ti potrebbero interessare

Back to top