Il rattrapante

Scritto da:IWS Team|

Il rattrapante è un tipo di complicazione che troviamo nei cronografi da polso che utilizza un meccanismo delicato e molto complesso e fu inventata da Louis Perrelet (1729-1826), affinché si potessero misurare i tempi intermedi assieme alla funzione cronografica.

Perché è nato il rattrapante?

Il cronografo sdoppiante nasce dall’esigenza di rilevare due eventi con lo stesso inizio ma che non cessano nello stesso momento, si possono quindi calcolare due segmenti di tempo diversi aventi una stessa origine.

Come funziona?

Il calcolo di due tempi intermedi diversi è possibile grazie a due lancette cronografiche sovrapposte. Quando si avvia il cronografo, queste due sfere si muovono insieme e quella secondaria rimane nascosta sotto quella principale, una volta premuto un tasto specifico, che si trova spesso nella parte opposta dei pulsanti di start e stop o nella corona, la sfera nascosta si ferma indipendentemente dall’altra. Assistiamo così alla funzione rattrapante che ci permette di misurare un tempo parziale senza interrompere la corsa della lancetta cronografica principale. Un’ulteriore pressione dello stesso pulsante porta di nuovo le due lancette a coincidere, senza alterare il tempo misurato da quella principale.

Alcuni dei cronografi rattrapanti più famosi sono i seguenti:

Patek Philippe – Grandi Complicazioni

Ref.5370P-001
€230.110 (Listino)

A. Lange & Sohne 1815 Rattrapante Annual Calendar

Ref.421.048
€290.000 (Listino)

Richard Mille – McLaren F1


Come avete potuto constatare dalle didascalie, questa complicazione non è così economica… ma è forse più pratica e utile della ripetizione minuti. Clicca qui per leggerla!

Autore

Team Italian Watch Spotter
Team Italian Watch Spotter

Ti potrebbero interessare

Back to top