In asta il Rolex GMT di Marlon Brando

Scritto da:IWS Team|

Tutti noi amiamo il GMT Master e la sua lunetta “Pepsi” che ci fa esclamare “Rolex” da cento metri di distanza.
In un articolo precedente, abbiamo visto come l’inserto faccia la differenza quando si parla di questo modello, con variazioni di prezzo fino al 200 percento.

Eppure, l’orologio in questione l’inserto non ce l’ha proprio, e neanche la ghiera a dire il vero.

Nonostante questo, la casa d’aste Phillips non se l’è fatto sfuggire e non lo faranno nemmeno i migliori collezionisti il prossimo 10 dicembre, pronti a darsi battaglia a New York.


Come mai, vi state chiedendo? Scopriamolo assieme.

Questo segnatempo fa parte di una lista di orologi “scomparsi”, di cui i collezionisti di tutto il mondo hanno perso le tracce. Di questa fanno parte il Daytona di Paul Newman (su cui abbiamo scritto un articolo) ed il Patek Philippe di John Lennon, solo per nominarne alcuni.

Se di fronte questo Rolex GMT Master ref. 1675 vi può lasciare perplessi, basterà girarlo per capire subito di cosa si tratta.

L’incisione “M. Brando” sta infatti per Marlon Brando, uno degli attori più famosi del secolo scorso, premio Oscar come Miglior Attore per “Fronte del Porto” (1955) e “Il Padrino” (1973), nominato nel 1999 dalla rivista statunitense Time come “uno dei 100 personaggi più influenti del secolo”.

Oltre ad un grande charme ed una recitazione magistrale, l’attore ha spesso mostrato, nel corso degli anni, una passione per la casa coronata. Sarà proprio un Rolex ad accompagnarlo nelle riprese di Apocalypse Now, pellicola vincitrice di due premi Oscar e pietra miliare per gli appassionati della guerra in Vietnam.

Un film che va oltre le semplici sparatorie, i bombardamenti e le crudeltà, una riflessione filosofica sull’incapacità dell’uomo di modificare il suo destino, valida tanto per il soldato semplice quanto per l’ufficiale, trattenuti in un vortice tanto violento e cupo da perdere contatto con la realtà.

Il Rolex GMT Master è un orologio destinato alle cabine di un jet, al lounge bar di un aeroporto… non esattamente alle foreste del Vietnam.

Insomma, Rolex ci immaginava ad impugnare una cloche, magari un Manhattan, ma non un M16.

E questo fu quello che pensò anche un membro della crew sul set di Apocalypse Now. Così, il due volte premio Oscar Marlon Brando, decise di staccare l’intera ghiera per dare all’orologio un tono più adatto al polso del Colonnello Walter E. Kurtz.

Un bracciale in acciaio sarebbe stato troppo visibile durante una guerra, quindi venne sostituito con un cinturino nero, meno luminoso per i nemici.
Inoltre, Marlon Brando decise di personalizzare ulteriormente l’orologio incidendo lui stesso il suo nome sul fondello.

Dal set a oggi

Anche se venne fatto di tutto per rendere meno visibile l’orologio agli occhi dei Vietcong, non passò inosservato agli spettatori di uno dei film più famosi della storia del cinema. Dopo che Apocalypse Now vinse due premi Oscar, l’orologio venne messo da parte fino al 1995, quando Brando lo regalò alla figlia Petra Brando Fischer, che lo diede al marito nel 2003.

Come ha detto in un’intervista al New York Times, la Fischer pensa che sia un peccato tenere quest’orologio in un cassetto quando molti appassionati potrebbero veramente apprezzarlo.
Della stessa idea siamo anche noi, ed anche Paul Boutros di Phillips, che ha dichiarato che “l’asta si aprirà con una base a sei cifre”.

Dopo che sempre Phillips ha segnato il sensazionale record di 17.75 milioni di dollari del Daytona di Paul Newman (trovate la storia qui), abbiamo enormi aspettative per quest’altro pezzo di storia del grande schermo.

Il prossimo 10 dicembre vedremo darsi battaglia a New York i più importanti collezionisti del mondo, in un’asta che vedrà comparire anche il Rolex Day-Date in oro della leggenda del golf, Jack Nicklaus, spinti anche dal fatto che una parte del ricavato sarà devoluto ad una associazione che si prende cura dei bambini.

(credit: Phillips)

Siete curiosi anche voi di sapere a che prezzo sarà aggiudicato il GMT più famoso della storia? Per chi il 10 dicembre è già impegnato e non può volare nella Grande Mela, l’appuntamento per seguire l’asta dell’anno è come sempre su ItalianWatchSpotter!

Articoli recenti

COMMENTI

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

AUTORE

Team Italian Watch Spotter
Team Italian Watch Spotter
Back to top

Login

Registrati

Nome*
Cognome*
Email*
Nome utente **
Questo sarà il nome che gli altri utenti vedranno quando commenterai gli articoli
Password*
Conferma Password*
Accetto il trattamento dei miei dati personali da parte di Italian Watch Spotter*

Iscriviti alla nostra newsletter!

Non perderti tutti gli aggiornamenti sul mondo dell’orologeria con i migliori articoli della settimana e i riassunti mensili.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Non perderti tutti gli aggiornamenti sul mondo dell’orologeria con i migliori articoli della settimana e i riassunti mensili.